DOPO GARDA, A BRIGLIE SCIOLTE VERSO LA CONCA D’ORO BIKE

Il terzo stage si celebrerà in terra Bresciana a meno di un mese dalla prova gardesana. Sarà battaglia aperta per la conquista della maglia da leader ed un percorso con oltre duemila metri di dislivello spalmato in sessanta km farà da subito selezione. 

L’attesa è già febbrile dietro le quinte del challenge e nella popolosa città di Odolo (BS) per l’evento promosso, organizzato e diretto dal “Gruppo Sportivo Odolese Mtb Conca d'Oro” che quest’anno spegnerà ben venti candeline al via di una manifestazione da anni icona nel panorama nazionale della mountain bike. Considerato il numero perfetto in quanto espressione della Triade, il numero tre racchiude un significato profondo che richiama alla perfezione, proprio come quella ricercata nella terza tappa del Trek Zerowind Mtb Challenge con la Conca d’Oro bike che si celebrerà il prossimo 6 maggio.

Andrea Leali, uno dei "boss" della società valsabbina, lo scorso anno ad un mese dal via ci aveva preannunciato un percorso che prevedeva i venti km iniziali inediti e quasi totalmente sterrati con il passaggio sui territori di Odolo,  Sabbio,  Barghe e Preseglie ma chissà cosa avrà in riservo il Gruppo sportivo Odolese per il 2018. Quello che è certo è che il tracciato si attesta su 63 km con un dislivello di 2200 metri che a breve, come sempre, sarà preso d’assalto da tutti quei bikers previdenti pronti a studiare ogni traiettoria che possa far loro guadagnare un vantaggio sull’avversario.

Nella scorsa edizione il terzo stage del Trek-Zerowind Mtb Challenge era stato un affare firmato Scott con la vittoria assoluta di Juri Ragnoli leader tra gli Open. Mazzucotelli e Mandelli regine, tripletta per gli Spacebikes con Pasinelli e Berlusconi, doppietta per il Lissone Mtb con Lanzi e Montanari, Panizza era leader tra i Master1 e Boaretto aveva centrato il terzo successo. Camaggi e Gonzato, per loro la prima maglia del Trek Zerowind ed il team Todesco era da subito in vetta alla classifica tallonato ad una manciata di punti dai suoi diretti inseguitori, gli Spacebikes. 

E’ attesa una nuova stagione di competizioni, una nuova avventura che vi porterà oltre ogni limite, difficile pronosticare, non vi rimane altro da fare se non prenotare la vostra sfida e aspettare la chiamata in griglia. Lo staff del Trek-Zerowind vi invita a seguirlo sulla pagina Facebook, Twitter e Instagram #trekzerowindoffroadchallenge

Marco Gaetani I Ufficio Stampa 


© 2017 Off Road Eventi. All Rights Reserved. Website & Multimedia by Bussola Luca